eu-1232430_640A solo tre mesi dalla sua adozione da parte della Commissione Europea, la Aviation Strategy inizia a dare i primi risultati. L’8 marzo il Consiglio ha autorizzato la Commissione ad avviare negoziati con la Cina ed il Giappone per favorire accordi bilaterali per la sicurezza aerea (BASA). Tali accordi hanno la finalità di migliorare la sicurezza aerea a livello mondiale e contribuiscono alla competitività globale dell’industria aeronautica europea riducendo i vincoli burocratici e facilitare le esportazioni.

La Aviation Strategy è un passaggio fondamentale per favorire la crescita delle imprese europee, promuovere l’innovazione e i risultati economici, aumentare la sicurezza, ridurre l’inquinamento e favorire la riduzione dei costi, offrendo allo stesso tempo più collegamenti.

airline-561033_640

Dai nuovi accordi bilaterali per la sicurezza aerea arriveranno per le imprese europee nuove opportunità di business in Cina e Giappone, due importanti destinazioni aeronautiche per il trasporto passeggeri e gli scambi commerciali.

Il trasporto aereo è un forte motore della crescita economica e per la crescita dei posti di lavoro. Il settore dell’aviazione nella UE dà lavoro direttamente a quasi 2 milioni di persone e indirettamente ad altri 5 milioni di cittadini europei.

La Cina è uno dei più paesi con la più rapida crescita del mercato del trasporto aereo nel mondo. Ogni anno si registrano oltre 7 milioni di passeggeri in transito tra l’UE e la Cina e questo dato colloca la Cina all’11° posto fra i mercati extra-UE. In questa classifica il Giappone è al 16° posto con circa 5 milioni di passeggeri all’anno.

china-654404_640